Alfieri del Lavoro. La forlivese Caterina Rossi tra i 25 migliori studenti italiani premiati a Roma

Giovedì 8 Novembre 2018
Caterina Rossi a Roma

La giovane, che si è diplomata con 100 e lode al Liceo Classico "Morgagni" di Forlì, ha ricevuto la Medaglia del Presidente della Repubblica al Quirinale dal Capo dello Stato, Sergio Mattarella

C'è anche una giovane forlivese, Caterina Rossi, che si è diplomata con 100 e lode al Liceo Classico "Morgagni" di Forlì nello scorso anno scolastico, tra i 25 Alfieri del Lavoro premiati oggi - giovedì 8 novembre - a Roma con la Medaglia del Presidente della Repubblica. Il riconoscimento, consegnato dal Capo dello Stato Sergio Mattarella, durante la cerimonia per le onorificenze dell'Ordine 'Al Merito del Lavoro' ai venticinque Cavalieri del Lavoro, va ai 25 migliori studenti delle scuole superiori d'Italia insigniti del Premio istituito dalla Federazione Nazionale dei Cavalieri del Lavoro. 

Selezionati tra 2.766 studenti segnalati dai dirigenti scolastici (di cui 2.097 rispondenti ai requisiti richiesti, divisi tra 1.235 donne e 862 uomini), i designati hanno riportato nei quattro anni della scuola secondaria superiore medie che vanno dal 9,73 a 10 e 24 di loro hanno ottenuto la lode all'esame di Stato. La loro provenienza geografica è così distribuita: 10 dal Nord, 6 dal Centro e 9 dal Sud.

''Gli Alfieri del Lavoro - sottolinea Antonio D'Amato, presidente della Federazione Nazionale dei Cavalieri del Lavoro, nel corso della cerimonia al Quirinale - sono ragazzi che grazie all'impegno individuale e al proprio merito, hanno saputo distinguersi e che sono i punti di forza su cui radicare il nostro futuro''. Convergono qui oggi, dunque, rileva D'Amato, ''testimonianze di uomini e donne, di ragazzi e di ragazze, uniti insieme da un comune sentire: quello di mettersi in gioco puntando sulle proprie capacità per costruire il proprio percorso di vita, senza tendere la mano, senza rincorrere favori, senza chiedere assistenza. I primi rappresentano realtà e storie di successo. I secondi sono le potenzialità sulle quali dobbiamo saper investire. Queste energie, per esplicarsi nella loro pienezza, hanno bisogno di un Paese che sappia riconoscere e valorizzare anziché ostacolare e impedire''.

Gli Alfieri del Lavoro 2018 sono Roberta Andreea Burz (Taranto), Marco Caldera (Vercelli), Angela D'Angelo (Salerno), Cecilia De Bernardi (Bergamo), Ivan Di Rosa (Ragusa), Maria Cristina Fiore (Cosenza), Serena Gaggi (Trieste), Gianpaolo Gallo (Siracusa), Mihaela Maciuc (Savona), Luca Maisti (Roma), Manuele Maistrello (Ferrara), Davide Marchese (Agrigento), Stefano Milizia (Brindisi), Gabriele Muzzu (Olbia-Tempio), Vittorio Nalbone (Caltanissetta), Marco Parente (Caserta), Alberto Pomari(Verona), Flaminia Quattrini (Viterbo), Caterina Rossi (Forlì - Cesena), Silvio Rossini (Torino), Damiano Scevola (Pescara), Giusy Spacone (L'Aquila), Lisa Valentini (Genova), Marco Paolo Vergani (Varese), Federico Vitillaro (Perugia).