Comparto Oil&Gas. Stop all'emendamento "Sblocca Trivelle" proposto da Giorgetti, per inammissibilità

Mercoledì 22 Maggio 2019
Il sottosegretario Giancarlo Giorgetti durante la sua visita all'Omc

L'emendamento "Sblocca trivelle" che doveva salvare il comparto dell'Oil&Gas e che ha Ravenna ha già portato ad un taglio di 400 milioni di investimenti da parte di Eni, è stato dichiarato inammissibile, come si legge sul Corriere Romagna, in edicola oggi, mercoledì 22 maggio. Durante l'Omc la partecipazione del sottosegretario alla presidenza del Consiglio Giancarlo Giorgetti aveva incoraggiato molti imprenditori del settore. 

Il blocco alle prospezioni, che era stato voluto dai Cinquestelle e votato anche dalla Lega con l'inserimento all'interno del decreto Semplificazione, sarebbe stato cancellato con un testo scritto dal Carroccio all'interno del decreto Crescita. Questo l'impegno preso da Giorgetti durante l'Omc con le aziende del territorio, insieme alle quali aveva concordato anche il contenuto dell'emendamento.

Nella scorsa settimana sia la Lega - con un testo firmato da alcuni parlamentari -, sia le opposizioni - con il deputato ravennate del Pd Alberto Pagani insieme al collega di FI Galeazzo Bignami - hanno depositato emendamenti al decreto Crescita per richiedere la cancellazione dello stop per 18 mesi alle prospezioni in tutto il territorio italiano. 

"Tutti gli emendamenti sono stati dichiarati inaccettabili per estraneità alla materia - spiega Pagani -. Qui sorge l'interrogativo: perchè bloccare l'oli and gas era considerato conforme al decreto Semplificazione, mentre sbloccarlo è estraneo al decreto Crescita?"

Un blocco che sempre secondo l'esponente democratico ha anche un significato politico: "Come era immaginabile da parte della Lega c'era solo propaganda elettorale, non hanno mai avuto intenzione di riaprire la discussione coi pentastellati. Noi ad ogni modo ricorreremo, perchè vediamo una evidente disparità fra quanto avvenne nel marzo scorso nell'ammettere l'emendamento concepito dal sottosegretario Crippa e quanto si è deciso per questi testi di segno opposto".