Consegnati i Premi “Lo Sportivo dell’Anno 2017” del Coni Point di Rimini

Martedì 12 Dicembre 2017
Un momento dell'evento svoltosi nella Sala dell’Arengo, al PalaCongressi di Rimini

Il presidente regionale Umberto Suprani annuncia la candidatura della città di Rimini per ospitare nel 2018 le finali nazionali del Trofeo Coni Kinder+Sport

Con una sala gremitissima si è chiusa la fase istituzionale 2017 del Coni Point di Rimini con la cerimonia di consegna del Premio “Lo Sportivo dell'Anno“. L'evento si è svolto nella Sala dell’Arengo, al PalaCongressi di Rimini, lunedì 11 dicembre. Alla presenza di Umberto Surani (presidente Coni Emilia Romagna), Gian Luca Brasini (assessore allo Sport del Comune di Rimini), Rodolfo Zavatta (delegato Coni Point Rimini), Ruggero Russo (Delegato CIP Rimini) e Daniela Donini (referente di Educazione Fisica e Sportiva dell’Ufficio VII MIUR di Rimini) e tanti rappresentanti delle federazioni sportive del territorio, sono stati 116 i premiati tra atleti, dirigenti, società e tecnici e le “Stelle e Medaglie Coni al Merito Sportivo".

Tra gli interventi, dopo una attenta analisi dedicata all’attività svolta nel corso dell'annata da parte del Delegato Coni Point di Rimini Rodolfo Zavatta, spicca in particolare modo quello del Presidente Coni Emilia Romagna, Umberto Suprani, che, avvallato anche dalla presenza dell’assessore allo Sport e Bilancio del Comune di Rimini Gianluca Brasini, ha comunicato l’ufficialità della candidatura della città di Rimini come sede delle finali 2018 (data presunta 21/23 settembre) del 5° Trofeo CONI Kinder+Sport.

Questo evento nazionale Coni è uno dei principali progetti nazionali rivolto agli atleti Under 14 di età compresa fra i 10 e i 14 anni, tesserati presso le associazioni e società sportive regolarmente iscritte al Registro Nazionale del Comitato Olimpico. Si tratta di una manifestazione multisport, un evento che coinvolge tutto il territorio nazionale in un ambiente sano e ispirato ai valori del fair play e del rispetto delle regole. L’obiettivo è di valorizzare la funzione promozionale dell’attività sportiva e l’avviamento allo sport dei giovani, attraverso una forte sinergia tra Coni, federazioni, discipline associate ed enti di promozione sportiva, e le tante società sportive affiliate. Previste per l’evento di tre giorni tra atleti e familiari circa 5.000 presenze giornaliere.