Da Liberi e Uguali arriva la conferma: Vasco Errani si candiderà a Ravenna

Venerdì 29 Dicembre 2017
Vasco Errani - Immagine di repertorio

"Cerchiamo i voti degli astenuti, non corriamo per fare un dispetto al Pd" afferma l'assessore Gianandrea Baroncini di LeU

Da Liberi e Uguali arriva la conferma che la candidatura di Vasco Errani - non ancora ufficializzata - andrà in uno dei collegi che ricomprendono anche il territorio ravennate, sia che si tratti di collegi uninominali sia di collegi proporzionali o più probabilmente in entrambi. Così si legge oggi, venerdì 29 dicembre, su Corriere Romagna.

Fra i candidati non ci sarà il nome di Miro Fiammenghi, potrebbe esserci invece quello della coordinatrice provinciale di Mdp Federica Degli Esposti. E poi quelli dei parlamentari uscenti Giovanni Paglia e Andrea Maestri, con la prospettiva, nel proporzionale, di guadagnare uno o due seggi.

"Cercheremo di essere in tutti i collegi - afferma l’assessore Gianandrea Baroncini di LeU -: l’impianto proporzionale voluto dal Pd non richiede alleanze su programmi, non permette il voto disgiunto, non sarebbero possibili comunque accordi tecnici. Siamo convinti del nostro percorso e dei nostri contenuti, non stiamo certo a guardare loro. Abbiamo personalità e idee e sappiamo che non finiremo mai in un governo di larghe intense: l'obiettivo è di costruire le liste dando voce a più mondi possibili ascoltando gli orientamenti nei territori. Quanto all’arrivo di candidatura estranee, non abbiamo preoccupazioni in tal senso al nostro interno, non ci mancano le personalità legate al territorio in tutt’Italia. Ci sarà spazio anche per volti nuovi, ma la logica dell’X factor non mi entusiasma. Cerchiamo i voti degli astenuti, non corriamo per fare un dispetto al Pd, il voto utile è scegliere noi contro l’arrivo del centrodestra".