Enologia. Ais Faenza: formato il consiglio direttivo guidato dal sommelier Mirko Morini

Giovedì 12 Luglio 2018
Mirko Morini

Parte il lavoro per la delegazione faentina dell'Associazione Italiana Sommelier di Faenza. A seguito del rinnovo delle cariche istituzionali, anche a livello locale si è formato il nuovo consiglio direttivo dell'Ais che dovrà portare avanti, nei prossimi quattro anni, attività, eventi e momenti di approfondimento legati al mondo vitivinicolo.


Un'attività che sarà presieduta dal giovane sommelier Mirko Morini. Come vice delegato è stato nominato Riccardo Ravaioli. A coadiuvare tutte le attività che verranno organizzate, la presidenza potrà contare su sette consiglieri. Questi sono Cristina Cavina, Alessandro Carloni (con incarico ai servizi), Stefano Sarti, Carla Giorgi, Carla Laghi e Mario Gramellini. Come Segretaria di delegazione è stata nominata Marta Cantagalli.

«Ci aspetta un lavoro importante per la promozione del vino anche sul nostro territorio. Un lavoro - spiega lo stesso delegato Mirko Morini - che vogliamo sia quanto più possibile aperto a tutti quei protagonisti, attori e cultori che ogni giorno abbracciano la sfida del promuovere e proporre il grande patrimonio enologico e di gusto che l'Italia, e non solo, sa offrire. Siamo aperti e pronti a intercettare chiunque abbia voglia di entrare a far parte di questo straordinario mondo per accrescere la possibilità di diventare ambasciatori della produzione vitivinicola". "La nostra sarà un'attività attiva - prosegue il neo delegato - nel territorio attraverso eventi, momenti di approfondimento, degustazioni, corsi e qualsiasi altra iniziativa abbia a che fare con il vino e con la cultura del buon bere».

Per ulteriori informazioni è attivo il profilo Facebook della delegazione (@AISFaenza).