Giornata della Memoria, il sindaco di Predappio invitato a un incontro a Roma

Martedì 9 Gennaio 2018
Il sindaco di Predappio, Giorgio Frassineti (foto d'archivio)

Giorgio Frassineti interverrà il 23 gennaio al dibattito organizzato dal Servizio Austriaco su come gestire la memoria delle dittature totalitarie

"Da Auschwitz al mondo: il Servizio della Memoria in Italia come parte della cultura della memoria europea": è il titolo dell'incontro organizzato dal Servizio Austriaco della Memoria in occasione dell'edizione 2018 della Giornata della Memoria. Un momento importante per riflettere sul passato, in particolare sulla gestione dell’eredità storica delle dittature totalitarie nel presente e nel futuro. Tra i relatori invitati dall'associazione austriaca, che dal 1992 presta Servizio civile volontario in varie istituzioni culturali disseminate in tutto il mondo, c'è anche il sindaco di Predappio, Giorgio Frassineti.

Il primo cittadino di Predappio interverrà, infatti, nel dibattito a due voci incentrato sul tema delle "Dittature totalitarie e la memoria. Come gestirne l’eredità?", assieme allo storico Amedeo Osti Guerrazzi, della Fondazione Museo della Shoah. L'incontro, ospitato nella sede del Forum austriaco di cultura di Roma, è in programma per martedì 23 gennaio alle ore 20.

Dopo i saluti di Andreas Gottsmann, a nome del Forum austriaco di cultura e dell'Istituto storico austriaco, seguirà la relazione di Karlo Ruzicic-Kessler del Centro di competenza Storia regionale di Bolzano, su "L’Italia e la Shoah in Jugoslavia".


"Il Servizio della Memoria in Italia" sarà invece presentato da Felix Michael Hafner (Fondazione Museo della Shoah, Roma), Matthias Grafenauer (Centro di Documentazione Ebraica Contemporanea, Milano), Moritz Wizany (Fondazione Scuola di Pace di Monte Sole, Bologna) e Simon Elmer (Museo e Centro di Documentazione e Resistenza, Prato).