Grande successo con più di 2000 persone a Forlì per la Festa della Befana del quartiere Romiti

Domenica 7 Gennaio 2018
Nella foto la Festa della Befana del quartiere Romiti

La Befana ha fatto visita anche ai piccoli pazienti del reparto di Pediatria dell'ospedale Morgagni-Pierantoni portando ai bimbi la tradizionale calza

Un bilancio molto positivo quello della Festa della Befana 2018, con un successo riconosciuto al comitato di quartiere Romiti presieduto da Maurizio Naldi, non soltanto da un punto di vista quantitativo (oltre 2000 presenze), ma soprattutto per la qualità e varietà del programma proposto. 

Una straordinaria giornata di allegria ha conquistato sabato 6 gennaio 2018 l'intero quartiere Romiti e tutta la città di Forlì. Tantissimi eventi hanno fatto parte di questa manifestazione partendo dall'esibizione dei gruppi sportivi ASD Forlì Roller e della ginnastica artistica della polisportiva Cava, spettacolo caratterizzato anche dall'artista di strada Strudel che con la sua abilità a far bolle di sapone ha intrattenuto centinaia di bambini. Durante tutta la giornata le tantissime persone che hanno partecipato all'evento hanno potuto assistere a spettacoli di vario genere. Gran finale con l'arrivo della Befana e di Babbo Natale che hanno distribuito le calze a tutti i bambini presenti. Il tutto allietato dalla presenza di dodici personaggi delle favole e dei cartoni animati tanto amati dai più piccoli. La Befana del comitato di quartiere Romiti ha fatto visita anche ai bambini ricoverati nel reparto di Pediatria dell'ospedale Morgagni - Pierantoni di Vecchiazzano, portando ai bimbi la tradizionale calza. Un simpatico momento di allegria con il personale del reparto e i genitori dei piccoli ricoverati in questa giornata di festa che chiude il periodo natalizio.

"Parlando di presenze, i numeri sono davvero straordinari - osserva il coordinatore del Comitato di quartiere Romiti, Maurizio Naldi -. Numeri importanti non soltanto per la Festa della Befana, ma perché hanno creato un nuovo modo di poter considerare il quartiere Romiti non più solo come un piccolo quartiere di periferia ma un luogo dove si può stare insieme, trascorrere momenti di allegria e di festa, conoscerenuove persone di quartieri limitrofi e unire la gente nel segno dell'amicizia e volontariato". "Siamo felici - prosegue Naldi - di aver fatto, in questi tre anni di nuovo comitato, la scelta giusta, cioè quella di provare a realizzare un nuovo tipo di vita nel quartiere, aiutandoci a creare iniziative utili rivolte soprattutto al volontariato e beneficenza nei confronti di coloro che hanno più bisogno. Un particolare ringraziamento a tutti coloro che in questi anni hanno dedicato il loro tempo libero al volontariato e si sono resi disponibili anche sacrificandosi per questo nuovo progetto di quartiere unito, sempre disponibile a fare del bene per i residenti coinvolgendo tutta la cittadinanza di Forlì".