Interventi di edilizia scolastica: oltre 25 milioni per gli istituti del territorio romagnolo

Venerdì 29 Dicembre 2017
Foto di repertorio

Sui quasi 110 ripartiti dalla Regione: a Forlì-Cesena 17,5 milioni per 32 progetti, a Ravenna 7,7 milioni (32) e a Rimini 7 milioni per 19 interventi

Altri 110 milioni di euro per quasi 300 nuovi interventi di riqualificazione, messa in sicurezza, adeguamento sismico degli istituti dell'Emilia-Romagna e la costruzione di nuove scuole. La giunta regionale ha deciso la ripartizione fra le Province e la Citta' metropolitana di Bologna di 94,2 milioni destinati all'Emilia-Romagna dal ministero dell'Istruzione. Alle risorse messe a disposizione dal ministero si potra' aggiungere l'eventuale cofinanziamento degli enti proprietari delle scuole, cioe' Comuni e Province. A questi vanno aggiunti 15,4 milioni derivanti dal nuovo mutuo Bei (Banca europea degli investimenti), per altri 62 interventi, perfezionato in questi giorni.

Ad annunciarlo e' stato oggi, nel consueto incontro di fine anno con i giornalisti, lo stesso presidente della Regione, Stefano Bonaccini: "un ulteriore, straordinario investimento che, tra fondi Bei e del Governo, ci permettera' di avere su tutto il nostro territorio edifici sempre piu' belli e sicuri. E al tempo stesso di dare nuovo ossigeno al mondo del lavoro e delle imprese, soprattutto quelle medio-piccole e del settore edilizio, che piu' di altri ha risentito della crisi".

Nel 2018 inoltre, ha sottolineato Bonaccini, "altre 1.000 scuole dell'Emilia-Romagna avranno la banda ultra larga. L'obiettivo e' far si' che entro il 2020 tutti i 331 comuni della nostra regione, e a maggior ragione tutti gli edifici scolastici, siano coperti da banda ultra larga".

La ripartizione dei fondi portera' alla Citta' metropolitana di Bologna quasi 21,2 milioni di euro per 49 interventi, a Ferrara 5,5 milioni (28 interventi), a Forli'-Cesena 17,5 milioni (32), a Modena 13,6 milioni (44), a Parma 6,5 milioni (32), a Piacenza 13,2 milioni (22), a Ravenna 7,7 milioni (32), a Reggio Emilia 18 milioni (37), a Rimini 7 milioni per 19 interventi.