Malta, la nuova frontiera di investimenti e occasioni commerciali per le imprese di Forlì-Cesena

Giovedì 12 Ottobre 2017
Antonio Pangallo e Marion Zammit con i vertici di Confindustria Forlì-Cesena

Meccanico, manifatturiero, fashion, ict, cantieristica navale, farmaceutico e logistica sono i settori che offrono maggiori opportunità di business nell'isola del Mediterraneo

Smantellare i confini del nostro Paese con l’obiettivo di aprirsi a investimenti esteri e a nuove opportunità commerciali e di investimento a Malta, attraverso lo sviluppo dell’export e degli investimenti industriali, per creare nuove opportunità di business. Per presentare gli incentivi di cui le aziende del territorio possono godere investendo nel mercato maltese, Confindustria Forlì-Cesena ha ospitato martedì 10 ottobre il dott. Antonio Pangallo, Commercial Attaché dell’Ambasciata di Malta e la dottoressa Marion Zammit di MaltaEnterprise, Agenzia Nazionale Maltese responsabile della promozione degli investimenti industriali.

Dopo un incontro istituzionale del direttore di Confindustria Forlì-Cesena, Massimo Balzani, e della Responsabile Servizio Internazionalizzazione, Valentina Bugani, con la delegazione maltese si sono svolti gli incontri individuali con le aziende del territorio per promuovere una proficua collaborazione con le imprese maltesi e valutare idee imprenditoriali che possano generare sviluppo e opportunità future.

I B2B, organizzati dal Servizio Internazionalizzazione di Confindustria Forlì-Cesena, nascono a seguito dell’incontro istituzionale ristretto tenutosi il 13 luglio scorso con S.E. Vanessa Frazier e Antonio Pangallo, nella sede del Comune di Cesena. Malta rappresenta un mercato di concreto interesse potenziale e di sbocco per le imprese del territorio. Infatti la buona situazione economica registrata nell’ultimo decennio e la crescita costante del PIL rende questo Paese fortemente attrattivo e in grado di offrire agli investitori italiani tangibili vantaggi.

Durante l’incontro è emerso che i settori che maggiormente offrono opportunità di business sono il meccanico, manifatturiero, fashion, ict, cantieristica navale, farmaceutico e logistica. Per quanto riguarda la tassazione e il sistema fiscale, Malta offre numerosi privilegi alle PMI interessate a investire: per le società infatti si parla di un'aliquota pari al 35%. Le aziende che decidono di investire a Malta avviando un progetto industriale possono godere di diversi incentivi da parte di MaltaEnterprise quali ad esempio il credito fiscale calcolato in base alle spese di immobilizzazioni materiali ed immateriali o alle retribuzioni dei primi 24 mesi dell’attività d’impresa (riferite ai nuovi posti di lavoro creati), mutui agevolati fino al 33 – 75%, sovvenzioni sul tasso d’interesse su prestiti bancari; garanzie sui finanziamenti, concessione di spazi industriali, incentivi volti a sostenere la ricerca industriale.

Nel 2016 la provincia di Forlì-Cesena ha fatto registrare, secondo i dati della CCIAA, un export verso l’isola di Malta del valore di oltre 55 milioni di euro, di cui più di 48 milioni si riferiscono al solo settore dei mezzi di trasporto (tra cui la cantieristica navale). Emerge inoltre che sono in crescita i settori del mobile e dei prodotti alimentari.