Picchia la moglie che vuole iscriversi all'Università: arrestato un 31enne a Rimini

Martedì 13 Febbraio 2018
Foto di repertorio

Un bengalese, contrario al desiderio di integrazione della donna, la maltrattava anche davanti al figlio minore

Lei voleva iscriversi all'università di Bologna e integrarsi con la cultura occidentale, ma il marito non era d'accordo e la picchiava, umiliandola anche in presenza del figlio minorenne.  L'uomo, un 31enne del Bangladesh, è stato arrestato dalla squadra mobile di Rimini che - come riferisce l'agenzia Ansa - ha eseguito un'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip Benedetta Vitolo su richiesta del Pm Davide Ercolani.

Le accuse sono maltrattamenti in famiglia e lesioni aggravate. Durante una lite, la donna, anche lei bengalese, è stata anche colpita con un piatto sulla testa e portata in ospedale.
 

Aveva denunciato i fatti alla Polizia e si era rivolta a un'associazione che si occupa di assistenza alle vittime di violenza ed è stata collocata in una struttura protetta insieme al figlio. A quel punto il marito ha continuato nelle sue intemperanze nei confronti dei suoceri, rimasti in casa con lui.