"Posso vedere com'è il suo appartamento?" E derubavano le anziane vittime. Tre persone arrestate

Mercoledì 10 Ottobre 2018
Immagine di repertorio

Una ventina di colpi messi a segno, tra furti e rapine, in varie regioni italiane. In Emilia Romagna, nelle province di Ravenna e di Rimini

Bussavano alla porta e con una banale scusa riuscivano a carpire la fiducia dei malcapitati, in particolar modo degli anziani, per poi derubarli di denaro e gioielli. "Devo affittare un appartamento in questo palazzo, posso vedere com'è il suo?" era una delle richieste che facevano alle ignare vittime. Quattro persone italiane di origine rom, due uomini e due donne, sono riusciti a mettere a segno una ventina di colpi, tra furti e rapine in varie regioni italiane ( in Emilia Romagna, in particolare nelle province di Ravenna e di Rimini).

Secondo quanto riportato dall'Ansa, le donne affabulavano le vittime mentre i due uomini si impadronivano di denaro e preziosi.
Tre di loro (due uomini di 38 e 20 anni e una 20enne, residenti in provincia di Roma) sono stati arrestati dai carabinieri di Numana della Compagnia di Osimo (AN) con l'operazione 'Go Away' con le accuse di associazione a delinquere finalizzata a furti e rapina. Un'altra donna, 19 anni, è stata denunciata per gli stessi reati. La banda, che commetteva anche furti con la classica effrazione, avrebbe racimolato un bottino di 95mila euro.